Ai nastri di partenza!

È trascorso quasi un lustro, da quando decisi di dare il mio contributo da consigliere della VI circoscrizione.

In questi 5 anni non ho maturato rimpianti, ho agito sempre con grande trasparenza e lealtà nei confronti di chi mi affidava le proprie preoccupazioni, i propri problemi. Mi sono occupato di tutto ciò che compete ad un consigliere circoscrizionale, sposando volentieri anche delicate battaglie contro illegalità ed abusivismo. Posso affermare, con piacere, di essere giunto a 40 anni vestendo i panni istituzionali, imponendo a me stesso il massimo rigore, nella vita pubblica come in quella personale. Ho vissuto l’esperienza politica dando quotidianamente il migliore esempio possibile. Oggi, a pochi giorni dalla scadenza del mandato, sono pronto a chiedere ai messinesi il consenso necessario per rappresentare la città di Messina come consigliere comunale. A chi mi chiedeva se fossi in campagna elettorale rispondevo che chi ha lavorato per 5 anni sempre al fianco dei cittadini dovrebbe solo raccogliere i frutti di quanto seminato. Ho iniziato il mio mandato elettorale muovendo critiche di ogni genere e in qualsiasi circostanza, ho esercitato il mio ruolo di consigliere all’opposizione, ma chi mi ha seguito in questi anni sa che non ho mi sono mai opposto per partito preso. Nel corso di questi 5 anni ho privilegiato la strada della collaborazione con quest’Amministrazione. Sono state tante le volte in cui ho ringraziato pubblicamente un componente della Giunta Accorinti per aver dato seguito alle mie richieste. Da una parte le critiche, a mio avviso sempre costruttive, e dall’altra l’incitamento a dare il tutto per tutto per scongiurare un ritorno alla restaurazione hanno consolidato i rapporti con la Giunta, a tal punto da essere nelle condizioni di accettare con gioia la proposta di una candidatura avanzatami dell’assessore alla Mobilità Urbana, Gaetano Cacciola. Durante il mio mandato, proprio a quest’ultimo, ho indirizzato sia le critiche più aspre, sempre in difesa dei miei concittadini, ma, quando doveroso, anche i ringraziamenti più sentiti. L’ordinanza sulla viabilità estiva nel villaggio di Torre Faro è fulgido esempio di ottima e proficua collaborazione con l’Amministrazione. Con convinzione affermo che la gestione della città ora fa gola a tanti, a troppi, e non possiamo rischiare di dover cedere ai morsi della fame consegnandola nuovamente a chi ci ha ridotto all’elemosina. Assolverò dunque, fino alla fine del mandato, alle funzioni di consigliere, proponendo ove richiesto e opponendomi se necessario come sempre, ma non sceglierò mai Barabba.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...